Privatizzazioni del servizio scolastico: per colpa di chi?

destra_sin

Finite le vacanze e riposte le valigie, il maltempo si abbatte sulla Giunta comunale. Come immaginiamo avrete saputo dagli organi di stampa, il MoVimento 5 Stelle di Arezzo ha inaugurato il Consiglio comunale con una interrogazione rivolta all’assessore Lucia Tanti, per chiedere spiegazioni in merito alla vicenda della privatizzazione del servizio scolastico che ha tenuto “impegnata” l’amministrazione per ben due Consigli comunali consecutivi.

Ebbene, tenetevi forte, l’Assessore non avrebbe svolto l’unica azione utile a mantenere il servizio a gestione diretta. Infatti, i nostri portavoce Ricci e Lepri hanno appurato tramite richiesta di accesso agli atti che questa Amministrazione, in particolare l’assessore Tanti, non ha inoltrato la richiesta alla Provincia di Arezzo, dando così il via libera alla privatizzazione delle quattro sezioni della scuola dell’infanzia e una di asilo nido. La sua risposta è stata imbarazzante, ribaltando la responsabilità sugli uffici competenti e, con un po’ di stizza, ci ha anche ammonito per non averla consultata e informata dei fatti prima del Consiglio comunale, come una buona opposizione dovrebbe fare, almeno secondo lei.

Noi rispondiamo che prima di dare il via a certe pratiche che interessano tutta la collettività aretina e rilasciare dichiarazioni non veritiere in Consiglio, un Assessore dovrebbe controllare il lavoro svolto dai propri uffici. Insomma la solidità e la determinazione che questa Giunta tenta di trasmettere inciampa banalmente in una pratica d’ufficio, c’era da inoltrare una richiesta alla Provincia e non è stato fatto. L’Assessore ha comunque promesso di farci avere la documentazione per dare conto di quanto avvenuto realmente.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Have a nice day *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.